E-mail: info@arlotta.net

Su Facebook è tutto pubblico

Un post pubblicato su Facebook, anche se su un account chiuso e accessibile solo alla cerchia di amici autorizzati, non è mai veramente riservato ma è potenzialmente accessibile da tutti gli utenti del social network.

A riferirlo è il Garante della Privacy nel motivare il provvedimento n. 6163649 con cui è intervenuto su un caso che vede una donna pubblicare sul proprio profilo Facebook due sentenze emesse dal Tribunale di Tivoli relative alla cessazione degli effetti civili del matrimonio, e “nelle quali venivano anche trattati aspetti riguardanti l’intimità della vita familiare” e, in particolare, episodi e dettagli particolarmente delicati (anche inerenti alla sfera sessuale) relativi alla figlia della coppia e ai suoi disagi personali.

Secondo il Garante, che è intervenuto su segnalazione dell’uomo che ha invocato il diritto di privacy della figlia, infatti, “non può essere provata la natura chiusa del profilo e la sua accessibilità ad un numero ristretto di amici”: innanzitutto perché il titolare può modificare semplicemente e in qualsiasi momento lo stesso da “chiuso” ad “aperto”, impostando di conseguenza i permessi di accesso ai contenuti ivi pubblicati; inoltre perché qualunque proprio contatto può condividere i post del profilo sulla propria pagina, rendendoli, di conseguenza, visibili ad altri utenti che possono a loro volta ricondividerli, in una concatenazione che potenzialmente può far accedere tutti gli utenti del social network a un qualsiasi contenuto.

Fonte originale

Scrivi un commento

ARLOTTA.NET
info@arlotta.net
Website: http://www.arlotta.net
Email: info@arlotta.net

Ultimi articoli